Cosa Nintendo ha da offrire per il 2015

“Commario_sse ogni anno Nintendo ha organizzato un evento post-E3 dove è stato possibile provare con calma tutto quello che è stato presentato a Los Angeles. Premettendo che la presenza di Nintendo all’evento losangelino non è stata quest’anno delle più eclatanti, andiamo a spulciare comunque le caratteristiche dei giochi più attesi del 2015 per Wii U e 3DS.”

 

Super Mario Maker

Previsto per l’11 settembre, Super Mario Maker offrirà ai giocatori i medesimi strumenti che gli artisti di Nintendo usano per creare i livelli di gioco dei vari Super Mario per tutte le piattaforme. Creare, giocare e condividere sono le tre sezioni in cui si divide, infatti, Super Mario Maker. Il gioco, infatti, permette ai giocatori di creare qualsiasi tipo di livello combinando gli oggetti, i nemici e i potenziamenti di tutti i giochi di Super Mario, rappresentando una forma di intrattenimento anche per quanto riguarda la capacità di creare livelli che siano effettivamente completabili e divertenti.

I giocatori potranno andare alla ricerca dei livelli da giocare usando dei filtri relativamente all’area dalla quale proviene il livello, dal periodo in cui è stato creato e alla difficoltà. Dentro la scheda associata al livello, inoltre, si potranno verificare i like ricevuti, i commenti di chi ha già provato il livello e le stelline che contrassegnano l’abilità del creatore. Infatti, si ricevono più stelline sulla base della quantità dei livelli creati e del numero di volte in cui ogni livello caricato è stato giocato.

Sarà anche possibile lasciare messaggi, consigli su come proseguire e saluti anche all’interno dei livelli creati da altri utenti. La fase di creazione, infatti, non termina dopo la creazione iniziale, visto che tutti i livelli possono essere espansi nel corso del tempo. Ci sono i messaggi di questo tipo mentre a ogni morte compaiono piccoli segnali che ci fanno capire dove sono morti gli altri giocatori. Ovviamente occorre che la console sia collegata a internet per ricevere tutti questi aggiornamenti.

Durante la fase di creazione, inoltre, è possibile scegliere quale Mario utilizzare, da quello storico a 8 bit fino a quello dettagliato e accattivante e in 3D di Super Mario 3D World per Wii U. I giocatori possono scegliere anche quale tema utilizzare, con ogni tema che è associato a un grande gioco di Mario del passato. Abbiamo: Super Mario Bros., Super Mario Bros. 3, Super Mario World e New Super Mario Bros. U. Al cambio di tema l’editor è in grado di adattare al volo quanto creato, senza la necessità di dover ricaricare il livello quando si passa da un motore grafico all’altro.

Naturalmente propendere per un livello o l’altro incide anche sul gameplay: ad esempio, un’ambientazione sottomarina porterà Mario a nuotare invece che saltare nel classico modo. Poi, i giocatori possono piazzare liberamente piattaforme, cannoni, funghetti, fiorellini, conchiglie e tutto quanto si può trovare all’interno di un livello di Super Mario.

Ma la cosa più divertente riguarda il fatto che si possono realizzare combinazioni realmente esilaranti, per esempio piazzare delle ali su un funghetto o inserire delle stelline o dei funghetti all’interno del cannone. In questo caso il cannone sparerà verso Mario dei potenziamenti, nel primo caso, o dei nemici da evitare, nel secondo. Inoltre, il giocatore può stabilire anche l’ordine degli spari qualora decidesse di caricare il cannone di vari tipi di potenziamenti. Si possono applicare i potenziamenti anche su Mario o sui mostri, creando così anche dei livelli difficilissimi.

Dopo aver completato il livello di gioco, viene mostrata la percentuale dei giocatori che sono riusciti a finire il livello: insomma, se non ci riusciamo non è detto che sia per colpa della nostra inettitudine con Super Mario. Come dicevamo, inoltre, è sempre possibile giocare quanto creato fino a quel momento, e individuare un modo per rendere il livello completabile assurge a componente ludica.

Il giocatore, infatti, ha a disposizione un menù carico di oggetti da piazzare all’interno dello scenario. Guardando il GamePad, e utilizzando il pennino, può disporre liberamente qualsiasi tipo di oggetto, trascinando quando vuole ripetere il piazzamento dello stesso oggetto. Quando si seleziona la conchiglia, ad esempio, se la si scuote con il pennino, questa cambia forma e assume la conformazione che le impedisce di cadere. I giocatori possono, infatti, incidere anche sull’intelligenza artificiale dei mostri perché lasciando inalterato il comportamento di default ovviamente si può provocare l’auto-eliminazione del mostro se questo è destinato ad andare ciecamente verso avanti e verso un baratro.

I livelli si sviluppano in larghezza e in lunghezza, e quindi possono durare anche diversi minuti. I giocatori, però, non possono creare dei veri e propri videogiochi, ma al massimo delle strutture che rimandano da una location all’altra di gioco tramite i classici tubi verdi.

Insomma, Super Mario Maker è un gioco potenzialmente infinito, che è pensato alla base per solleticare la creatività dei fan del mondo di Super Mario. Si tratta di un titolo, poi, fortemente strutturato sulla componente online e della condivisione dell’esperienza di gioco, e per questo potrebbe essere particolarmente apprezzato dal pubblico Nintendo più giovane.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.© Tutto il materiale è di proprietà e il copyright dei rispettivi proprietari.