Gli uccellini colpiscono ancora: è arrivato Angry Birds 2

angrybirds2160“Disponibile per il download da Google Play Store e Apple App Store, arriva il sequel del gioco mobile più scaricato al mondo: grafica rimaneggiata, nuovi personaggi e nuove meccaniche di gioco”

E’ il giorno di Angry Birds 2! Gli uccellini incazz – hem – adirati, tornano sugli schermi dei nostri smartphone con una rinnovata voglia di menare le alucce. Preannunciata qualche settimana fa, l’app è ora disponibile su Google Play Store e su Apple App Store ed introduce qualche novità nel gameplay del best-seller di Rovio, nonché gioco mobile più scaricato di tutti i tempi se si contano le varie serie (Rio, Space, Seasons, Star Wars e via dicendo).

“Angry Brids 2 raddoppia il fondamento chiave del titolo originale che i nostri fan hanno amato: distruzione e sempre più distruzione! Allo stesso tempo aggiunge nuovi livelli di strategia da padroneggiare per i vecchi e nuovi appassionati” ha osservato Patrick Liu, creative director del gioco.

Angry Birds 2 conserva buona parte delle caratteristiche del predecessore e lo stesso scopo: utilizzare gli uccellini come proiettili per far fuori i grassi e gradassi maiali verdi. La grafica è stata rimaneggiata ed il gioco vede l’introduzione, accanto ai volatili irosi, di Silver, un uccellino cresciuto in cattività tra i maiali e che ha appreso nuove capacità di volo oltre che una approfondita conoscenza delle abitudini dei rozzi suini.

Il gameplay del gioco prevede ora la possibilità di interagire con macchinari e dispositivi, per modificare il volo dei pennuti e mettere a repentaglio le improbabili fortezze nelle quali trovano riparo gli strafottenti porci.

Niklas Hed, cofondatore di Rovio, ha commentato: “Con Angry Birds 2 abbiamo voluto portare un livello di profondità espressiva e dettaglio visto in precedenza sono nei giochi da console o nelle serie animate e creare un nuovo gioco da cui bambini e adulti non saranno più capaci di staccarsi”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.© Tutto il materiale è di proprietà e il copyright dei rispettivi proprietari.