Roundcube

Roundcube (scritto a volte in CamelCase RoundCube) è un client di posta elettronica che gira su server e scritto in PHP. Le più importante caratteristica di Roundcube è l’uso abbondante della tecnologia Ajax per avere una più fluida e rapida interfaccia utente rispetto agli altri client. Dopo due anni di sviluppo nel 2008 uscì la prima versione stabile di Roundcube.
Distribuito sotto GNU General Public License, Roundcube è software libero.

Utilizzi
Roundcube è usato da alcune università per offrire il servizio di posta elettronica a studenti e docenti, come la Harvard University, l’UC Berkeley, lo Stevens Institute of Technology, l’Università di Tilburg, l’Università del Sussex e il Politecnico di Torino.
Molte compagnie di hosting come HostGator, DreamHost, Tiscali o Media Temple usano Roundcube.
Il client IMAP di Roundcube è stato incorporato in epesiBIM (epesi Business Information Manager)- un CRM web-based ed open source.
Il sistema operativo della Apple, OS X Lion, offre Roundcube come client mail di default. Nelle versioni precedenti veniva usato SquirrelMail di default.
Tecnologia
Roundcube Webmail è stato progettato per funzionare su normali server come Apache, Nginx, Lighttpd, Hiawatha o Cherokee assieme ad un meccanismo di database relazionale. I database supportati sono MySQL, PostgreSQL e SQLite. L’interfaccia utente è resa attraverso XHTML e CSS ed è pienamente personalizzabile attraverso le skin.
jQuery è una parte integrata di Roundcube così come altre librerie, ad esempio GoogieSpell e TinyMCE.
Plugin
Dalla versione 0.3 Roundcube ha introdotto le API per i plug-in che permettono di aggiungere funzionalità extra senza aver bisogno di modificare il codice sorgente. Una varietà di plug-in sono disponibili nel relativo repository

Alcune screeshot del software:


fonte: it.wikipedia.org

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.© Tutto il materiale è di proprietà e il copyright dei rispettivi proprietari.