WhatsApp: Siri legge i vostri messaggi

Stufi di ricevere continuamente delle notifiche sulle varie conversazioni e sui vari gruppi di WhatsApp?

Bene, se siete degli utenti iPhone potreste lasciare a Siri l’arduo compito di leggere per voi tutti i testi in entrata nella famosa applicazione per la messaggistica istantanea. Vediamo come farlo in poche mosse.
Tutto ciò sarà possibile grazie al nuovo aggiornamento dell’app per le chat ora in mano a Facebook. L’ultima versione di WhatsApp, la 2.17.2, porterà la nuova funzione con Siri agli utenti di uno smartphone che gira almeno con iOS 10.3. Grazie a questa nuova caratteristica basterà attivare Siri e l’assistente personale leggerà per noi tutte le notifiche rimaste in sospeso all’interno dell’app per i messaggi. In questo modo sarà molto più semplice, e più rapido, gestire le nostre conversazioni. Inoltre sarà anche molto più sicuro ascoltare i messaggi di amici e parenti se fossimo alla guida o avessimo le mani impegnate.
Nuove funzioni
L’aggiornamento dell’applicazione porta con sé anche ulteriori novità relative a diverse funzioni utili per gli utenti. Nella sezione degli Status ora potremo rispondere a più storie contemporaneamente, oppure selezionarli per eliminarli. Inoltre l’icona delle chiamate è stata sostituita con un intuitivo “+”. Basterà selezionarla per scegliere il contatto da chiamare. È stata inoltre ridisegnata l’interfaccia per la verifica in due passaggi, in modo che sia più facile per gli utenti impostarla. Anche le sezioni Group Info, Contact Info e Chiamate hanno subito un restyling che le rende essenziali e intuitive. Infine è stato aggiunto il supporto per la lingua persiana all’interno delle chat. Ovviamente il download della nuova versione di WhatsApp è disponibile gratuitamente su App Store per tutti.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.© Tutto il materiale è di proprietà e il copyright dei rispettivi proprietari.